I SIGNORI SCADUTI (ENRICO PANUNZIO)


I SIGNORI SCADUTI (ENRICO PANUNZIO)

N. prodotto: 978-88-96-052-88-4

Disponibile

Prezzo 14,00 €
11,90
Sconto del 2,10 €
Prezzo comprensivo di IVA,  consegna gratuita in  Italia


Otto racconti che costituiscono un unico romanzo. Protagonista è quel lembo di Puglia che si stende tra la Murgia e il mare. Enrico Panunzio riesce ad evocarne in modo quasi sciamanico luci, odori, ombre, l’atmosfera degli interni delle case e dei cortili in abbandono, persino il latrare dei cani in lontananza. Gli altri protagonisti del romanzo sono, appunto, i signori scaduti.
Nel passaggio da un vecchio a un nuovo ordine, nel momento storico collocato tra la fine dell’occupazione tedesca e l’arrivo degli Alleati, un mondo si disgrega per far posto a un’altra realtà. Signore scaduto è, per vox populi, chi si arrende alla vita dopo aver dilapidato un patrimonio o immiserito la propria persona nell’indigenza e nell’abbandono, per imperizia, spreco o dabbenaggine. Declassati socialmente, umanamente vinti, tentano ancora di esercitare il loro prestigio dal fondo del sotterraneo in cui si sono ridotti a vivere. «Sono cresciuto tra questi eroi sgangherati e li ho visti cadere nella mia casa ad uno ad uno – dichiara l’autore. – Gente per cui nessuno poteva far nulla, recalcitranti alla pietà e al soccorso, fieri, deboli, tremendamente soli».
Panunzio si fa testimone di questi personaggi e ne narra le vicende rivolgendosi al lettore in modo intimo, caldo, amichevole; traccia così il ritratto di una borghesia attanagliata da un’irrazionale paura senza nome, la stessa di cui si nutre ancora la nostra frenetica vita di oggi.

RECENSIONI E ARTICOLI
Cerca anche queste categorie: Home page, Visioni, Enrico Panunzio