ROSSO VELABRO (LUIGI DE PASCALIS)


ROSSO VELABRO (LUIGI DE PASCALIS)

N. prodotto: 978-88-96052-26-6

Disponibile

Prezzo 22,00 €
18,70
Sconto del 3,30 €
Prezzo comprensivo di IVA,  consegna gratuita in  Italia


Roma, primavera dell’anno 363 d.C. L’Impero è al tramonto. 
Treviri e la Nuova Roma di Costantino contendono all’Urbe il ruolo e il prestigio di capitale, i germani premono alle frontiere, i cristiani ambiscono all’amministrazione dello Stato mentre l’imperatore Giuliano conduce una difficile guerra contro i persiani.
Nell’arena dell’Anfiteatro Flavio l’invincibile gladiatore Armodio si lascia uccidere da un misterioso avversario. Poco dopo, in un cubiculum del teatro di Marcello viene assassinata la bella Domizia, moglie del prefetto dell’Urbe Lavinio Regolo il quale, durante una cerimonia d’iniziazione mitraica, è irrorato dal sangue sacrilego di una vittima umana anziché da quello salvifico di un toro. 
La difficile indagine è affidata all’edile Caio Celso e al suo braccio destro, Alipio, che ben presto si troveranno al centro di un intrigo politico-religioso volto a sostituire l’imperatore Giuliano e creare una nuova classe dirigente filo-cristiana. 
Lo scontro, sul piano fisico e metafisico, è fra dèi superni e dèi inferi, fra paganesimo e cristianesimo, tra uomini e dèi. Un giallo avvincente e sui generis, una trama che si dipana con perizia e coraggio tra poliziesco e narrativa fantastica. 
Impossibile non scorgere alcune inquietanti analogie tra la Roma del IV secolo e il mondo moderno...

ACQUISTA L'E-BOOK SU

 
 
Quanto ci assomiglia la crisi del mondo antico?
RECENSIONI E ARTICOLI

I clienti che hanno comprato questo prodotto hanno anche comprato

* Prezzi comprensivi di IVA ,  consegna gratuita in  Italia

Cerca anche queste categorie: Visioni, Luigi De Pascalis, Home page